You are here: Forum Quesiti o problemi condominiali? Prostitute in condominio
 Forum Condominiale :: Quesiti o problemi condominiali?
Benvenuto Ospite   [Login]
Passa dal 10% al 4% la ritenuta sui pagamenti per le detrazioni IRPEF del 36% e del 55%   da manuel il 12-09-2011 20:13:51
 Oggetto :Prostitute in condominio.. 22-01-2013 16:09:05 
Iscritto: 29-05-2024 09:19:39
Post: 0
Località

Gentili signori:

 

Vorrei esporre un problema particolare che da tempo si verifica nel nostro condominio, per chiedere consigli a tutti voi del forum su come si possa risolvere un problema del genere, o almeno su come sia meglio comportarsi al fine di porvi rimedio.

Succede ormai da tempo che alcune signorine provenienti dell’est Europa, che vivono in uno degli appartamenti del nostro condominio, esercitano la professione più antica del mondo.

Lascio immaginare la situazione di disagio che si è venuta a creare, gente estranea che va e che viene a tutte le ore, situazione di degrado e di pericolo per la presenza di gente poco raccomandabile, rumori, sporcizia, schiamazzi. ecc ecc.

Voglio precisare che io come anche altri condomini siamo in grado di dimostrare a chiunque che le signorine si prostituiscono, nessuna delle prostitute risulta proprietaria dell’appartamento in questione ma lo stesso è intestato sotto altro nome, si presume che queste siano in affitto.

Di tale situazione abbiamo informato tempo fa l’amministratore chiedendogli se fosse in grado di fare qualcosa, ma ha espressamente risposto in assemblea che non può fare nulla, se non presentare un esposto a nome di tutto il condominio presso le forze dell’ordine, soluzione che secondo lui non porterebbe comunque a nulla.

Io e un altro condomino abbiamo di persona chiesto il parere ad alcuni carabinieri nostri conoscenti, anche in questo caso non abbiamo ottenuto nulla, le forze dell’ordine dicono che non essendo le prostituzione di appartamento considerata reato, non possono di conseguenza intervenire in nessun modo.

Con la presente sono a chiedervi come si possa eventualmente protestare e contrastare una situazione di malcostume ed incivile del genere, a mio avviso se qualcuno vuole prostituirsi può farlo tranquillamente, ma senza arrecare danni a terzi come in questo caso, purtroppo sembra che nel nostro paese siano più tutelate tali situazioni indecenti ed incresciose della gente educata civile e rispettosa.

Durante il periodo Natalizio è successo che si è guastata la serratura elettrica del cancello pedonale di accesso al condominio, nessuno dei condomini era pertanto in grado di aprire il cancello attraverso il pulsante all’interno dei rispettivi appartamenti, pensate che le prostitute durante tale periodo erano costrette a scendere all’esterno per aprire il cancello ai loro clienti con le chiavi, queste mezze nude attraversavano il piazzale antistante il condominio per aprire il cancello, mi domando chi può accettare una situazione del genere, questo è solo per darvi un idea della situazione, spero in una vostra risposta. 

 

Cordiali saluti Roby Varese.     

  

IP già iscritto
 Oggetto :Re:Prostitute in condominio.. 22-01-2013 18:01:35 
manuel
Administrator
Iscritto: 09-07-2010 13:30:23
Post: 226
Località: Schio (VI)
 

Tutto il mondo è paese. Anche a me è capitato di gestire come Amministratore una problematica identica a quella proposta la descrizione della quale ben rappresenta i disagi che patiscono i residenti nel Condominio. Senza falsi moralismi, condivido l'opinione che l'esercizio della prostituzione al chiuso di un appartamento non è di per da censurare ma è per così dire l'indotto, soprattutto in un contesto di condivisione degli spazi come quello condominiale, che può diventare intollerabile.

Oltre all'intervento di presentare esposto attraverso l'Amministratore consiglio vivamente anche ai singoli residenti di attivarsi in merito anche nei confronti del Comune affinchè venga rispettato il regolamento di polizia locale che generalmente vieta  ... molte voci formano un coro!

Una motivazione per richiere un intervento dell'autorità di P.S. potrebbe essere questa ... Il fondato sospetto che nell’appartamento in questione si svolga attività di meretricio la quale, non di rado, rappresenta il terminale di una filiera criminale che da luogo a negozi illeciti per violazione dell’ordine pubblico e del buon costume oltre che minacciare il bene della sicurezza urbana provocando disturbo alla tranquillità dei residenti.

Certamente, ed è questo il consiglio migliore che posso dare, agire sulle "regole del mercato" è una possibilità forse più efficacie e gestibile direttamente. Appendete o fate appendere all'Amministratore avvisi con scritto divieto di destinare o lasciar destinare i locali di tutto l’edificio […] a qualsiasi attività che possa arrecare pregiudizio all’edificio o molestia ai condomini nonchè i classici avvisi di AREA VIDEOSORVEGLIATA che possono rappresentare un buon deterrente per la clientela.

IP già iscritto
 Oggetto :Re:Prostitute in condominio.. 24-01-2013 16:16:14 
Iscritto: 29-05-2024 09:19:39
Post: 0
Località

Grazie per il suo intervento Sig. Manuel proverò a proporre quanto da lei esposto all'amministratore e a tutti gli altri condomini

 

cordiali saluti

IP già iscritto
Pagina # 


Powered by ccBoard